ARTE E TESSUTO: KIMSOOJA

Alla sua quinta partecipazione alla Biennale di Venezia Kimsooja, artista di fama internazionale nota per le sue opere video, trasforma il Padiglione coreano in un contenitore di luci e colori capace di commuovere e inquietare.

Con “To Breath: Bottari” collettivo e intimo si mescolano trasformando lo spazio installativo in un luogo davvero suggestivo. Tessuti colorati, suoni, colori forti e giochi di ombre sono infatti protagonisti di un’installazione che narra, nella messa in scena, la cultura orientale e la memoria personale. I fagotti di tessuto adagiati sul pavimento (soggetto ricorrente delle sue opere) sono variopinti copriletti nuziali che diventano sculture esistenziali in cui è racchiusa la vita quotidiana dell’universo femminile orientale e allo stesso tempo espressione della nostalgia di un’artista che ormai da anni vive in esilio.

Are you in Italy on holiday? Le mostre da non perdere!

Il panorama culturale italiano offre, per la stagione estiva, un ricchissimo calendario di eventi. Fotografia, pittura, video e design: ecco gli appuntamenti da non perdere!

A Venezia lo “sguardo” di Antoni Tàpies, il suo sentire le cose, il suo guardare attorno a sé senza limiti di tempo e di spazio. Uno dei protagonisti dell’arte del Novecento è in mostra nella splendida cornice diPalazzo Fortuny fino al 24 novembre.

Dopo le tappe di Eindhoven, di Londra e Boston viene presentata al Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea “Disobedience Archive” una mostra-archivio che indaga le relazioni esistenti tra pratiche artistiche contemporanee, cinema, media tattici e attivismo politico: un’occasione da non perdere per godere di un archivio di immagini video eterogeneo e in continua evoluzione (fino al 27 ottobre).

Affascinante come sempre la fotografia di Lugi Ghirri al  Maxxi di Roma fino al 27 ottobre con il progetto “Pensare per immagini” in cui sono raccolti 300 scatti dell’autore.

Per chi ama il design invece, la Triennale di Milano propone (fino all’8 settembre) un’ampia rassegna dedicata al gioiello dei designer italiani. In mostra un percorso che va dagli anni Cinquanta a oggi, dal Razionalismo al Post Moderno fino al Minimalismo.

NEW FACES FROM THE DESIGN SCENE: JON STAM

Insieme a Lauren Bethan Wood e Seung-Yong Song, Jon Stam è il giovane designer che si è aggiudicato l’edizione 2013 del prestigioso premio Designers of the Future, lanciato nel 2006 da Design Miami/ Basel. Il riconoscimento rivolto a studi e progettisti che si distinguono per originalità e innovazione premia quest’anno un designer di origine canadese ma laureato a Eindhoven, la capitale europea del design contemporaneo.


Continue reading