ARTE E TESSUTO: Hans Haacke

OPERE LEGGIADRE E D'AVANGUARDIA

Hans Haacke, Leone d’Oro alla Biennale di Venezia del 1993 e tra i maggiori protagonisti viventi della stagione delle neoavanguardie, ha indagato questioni politiche, sociali ed economiche attraverso un universo di opere presentate in alcuni tra i contesti più ambiti dell’Europa e del Nordamerica.

Da ormai quarant’anni è impegnato a denunciare la presunta neutralità delle istituzioni di cui si compone il sistema dell’arte, sottolineando come anche questo sia fagocitato dalle dinamiche del capitalismo. Una ricerca impegnata che spesso però si traduce in opere di forte impatto ma estremamente poetiche. Blue Sail è certamente una di queste: un tessuto, uno chiffon blu delicato, impalpabile nel suo fluttuare che sottoposto allo spostamento d’aria prodotto da un ventilatore rimane misteriosamente sospeso nel vuoto. Oppure lavori come Wide White Flow in cui un enorme telo bianco, leggerissimo invade come una coltre di nebbia una intera sala museale, o State of the Union, dove un telo blu a stelle bianche, strappato, fa ovviamente riferimento alla bandiera degli Stati Uniti.

Sono celebri i sondaggi socio-politici sui visitatori delle sue mostre, come MOMA Poll (1970), in cui chiedeva se il fatto che il governatore Rockefeller non avesse denunciato la politica di Nixon in Indocina costituisse una ragione per non votarlo alle successive elezioni; il progetto Der Bevölkerung (2000 - in progress), dove ha imposto il rovesciamento della scritta posta sulla facciata del Reichstag “Al popolo tedesco” con “Alla popolazione”, dedicandolo quindi a tutti i residenti nel paese; il Padiglione Tedesco alla Biennale di Venezia del 1993, che gli è valso il Leone d’oro come miglior padiglione nazionale. E molti altri lavori, come quelli sulla Philip Morris e Benetton, dove Haacke ha lavorato sui meccanismi economici e politici legati soprattutto al sistema dell’arte.

Annalisa Morzone

Collezione tessile LOVELY

I tessuti l’Opificio raccontano: Lovely, novità 2015

UNA DELLE NUOVE COLLEZIONI MADE IN L'OPIFICIO

Ogni metro di Tessuto l’Opificio racconta la sapienza del saper fare Made in Italy fatto di cultura, eleganza, conoscenza tecnica, design e savoir-faire italiano.

Ogni nuova collezione è il frutto di un lungo lavoro che svolgiamo sempre con grande amore per arrivare ogni volta a Tessuti e Velluti che non solo sposino il percorso di design, ma che, prima di tutto, sentiamo nostri e siamo felici di offrire al nostro pubblico.

La nuova Collezione Lovely, presentata in anteprima a Maison&Objet Paris e a Homi Milano, ad esempio, abbina due decori, Fioca e Puzzle, che giocano con macrofilati e tonalità fuse. Tessuti che abbiamo pensato contemporanei nel design e nei colori, ma anche accoglienti e piacevoli.

E’ un piacere farvi scoprire parte del lavoro svolto e farvi vedere in diretta la produzione del tessuto Lovely. Produzione che i nostri tecnici italiani ogni giorno, da anni, svolgono con Maestria e Passione.

Così, ogni volta che vedrete direttamente o su una rivista di arredamento italiana o straniera, sul Nostro Sito, sulla nostra pagina Facebook o Instagram, un’immagine che ritrae un tessuto l’Opificio o un cuscino o un trapuntino, potrete vedere oltre pensando a quanto tempo e quanta passione contengono.

Passione nella creazione dei disegni, dei colori e scelta dei filati, sempre di altissima qualità perché non usiamo Formaldeide in produzione.

Tempo, sempre lungo, che intercorre dall’idea iniziale fino al tessuto definitivo, ricco di ripensamenti e miglioramenti, ma anche di innumerevoli prove di tessitura.

A questo punto non vi resta che far partire il filmato per scoprire la nuova collezione Lovely. Buona visione!

Barbara Bertoldo

l’Opificio… styling by Studio Salaris

Con più di 10 anni di esperienza lo Studio Salaris è un punto di riferimento quando si parla di styling e creative cunsultancy. Con set super creativi e allestimenti che fanno tendenza su magazine come Marie Claire Maison, Living Corriere della Sera, Milk Decoration e molti altri, negli anni si è fatto strada in ambito internazionale con uno stile che è sempre di ispirazione.

Qui lo stand del gruppo Whirlpool a IFA, Berlino… occhio ai cuscini!

salaris3

salaris4 salaris2