Arte e tessuto: Toshiko Horiuchi MacAdam

Condividi l'articolo
Share on FacebookPin on PinterestShare on LinkedInEmail this to someone

SOFFICI E COLORATE STRUTTURE TESSILI

Si diverte creando immaginarie strutture tessili progettate per divertire a sua volta chi decide di abbandonarsi in esse. Per Toshiko Horiuchi MacAdam, giapponese classe 1940, fare arte significa intrecciare instancabilmente reti colorate che diventano parchi giochi di tessuto. Organismi soffici e accoglienti che invitano all’interazione. Ambienti super fantasiosi e coloratissimi che sembrano villaggi in fantastiche e morbide foreste.

Toshiko Horiuchi MacAdam

Il suo percorso di artista è singolare, Toshiko Horiuchi MacAdam arriva infatti all’attuale modello espressivo dopo essersi formata in Giappone e poi negli Stati Uniti dove ha iniziato a lavorare come designer di tessuti per una prestigiosa società newyorkese. Da quel momento ha sviluppato una progressiva ricerca sul tessuto, sulla sua struttura e modalità di applicazione, fino a realizzare opere d’arte esposte in Giappone e a livello internazionale, che hanno dato il via al movimento chiamato “art fabric”.

Gli Stati Uniti hanno amato il suo lavoro, Canada, Hawaii e Giappone le hanno più volte reso omaggio. In Italia ha creato un’installazione site specific per il MACRO di Roma nel 2013, un enorme parco giochi intitolato Harmonic motion/Rete dei draghi.

MacAdam Macro
wood of net