NaN€

NaN€

l’Opificio 2021: Milano _ supersalone | Parigi _ Maison&Objet

Ritroviamoci alle grandi mostre del design 2021!

Sarà il “supersalone” la prima manifestazione espositiva alla quale parteciperà l’Opificio nel 2021 dal 5 al 10 Settembre a Milano.
Celebriamo una ritrovata normalità: rincontrarsi di persona, confrontarsi e scoprire!
Sarà l’occasione per presentare tutte le novità dell’ultimo periodo.

Ci troverete nel Padiglione 1 Stand F04.

Quest’anno Il Salone del Mobile sarà un evento speciale, con un nuovo format e un curatore d’eccezione, l’architetto Stefano Boeri insieme a co-progettisti internazionali come – Andrea Caputo, Maria Cristina Didero, Anniina Koivu, Lukas Wegwerth e Marco Ferrari ed Elisa Pasqual di Studio Folder – ed in collaborazione con Giorgio Donà, co-founder e direttore di Stefano Boeri Interiors.
Il nuovo format espositivo è stato così presentato: “ La scenografia, grazie a una maglia espositiva fluida e dinamica, è pensata per valorizzare le novità e le creazioni messe a catalogo negli ultimi 18 mesi dalle aziende. Il visitatore può navigare liberamente all’interno di una grande biblioteca del design, un enorme archivio, nazionale e internazionale, della creatività” (Salone del Mobile.Milano)

Sempre a settembre dal 9 al 13, l’Opificio parteciperà alla fiera Internazionale Maison&Objet che si terrà a Parigi. Un incontro annuale, che riprendiamo con molto piacere!
Occasione di confronto con un pubblico internazionale, M&O è un crocevia per il mondo della casa, fonte di ispirazione, trend setter e punto di incontro per i professionisti del settore.
Dal motto “Domani inizia oggi” (M&O Act2- Inspiring Business), la fiera sarà l’occasione per presentare, finalmente di persona, nella tipica veste l’Opificio, tutte le novità dell’anno.

Ci troverete nel Hall 6 Stand O38.

Vi aspettiamo tutti, sarà bello ritrovarsi dopo tanto tempo e scambiarsi esperienze ed aspettative!
 

A presto!

Articoli

divisore

l’Opificio @MAISON&OBJET SEPTEMBER 2021


l’Opificio @SUPERSALONE SEPTEMBER 2021


Torino insolita – la lettura di Petunia Ollister