NaN€

NaN€

Il Velluto di Cotone

Il velluto trendy e intramontabile

In passato abbiamo parlato di Velluti di Seta, Velluti di Lino, Velluti di Kid-mohair e Velluti di Viscosa, in questo contributo parleremo di Velluto di Cotone e del suo utilizzo.
Come sappiamo il Velluto (in origine chiamato sciamito) è un tessuto antico importato in Italia a Venezia dall’Oriente e a Palermo dai Paesi Arabi intorno al 13° secolo. Il primo grande sviluppo di questo tessuto nel nostro paese lo si ebbe proprio nella città siciliana, dove nacquero i primi opifici artigianali e da dove, a seguito dei Vespri Siciliani, scapparono maestri tessitori che trovarono rifugio in altre città italiane come Amalfi e Lucca, esportando così le loro conoscenze. Da quel momento in poi regioni come la Toscana e la Liguria divennero nei secoli centri di eccellenti opifici. Venezia fin dal 14° secolo fu grande esportatrice di velluti lisci, e ben presto nacquero tessiture artigianali di così alta manifattura che era difficile distinguere il velluto tessuto a Venezia da quello proveniente dall’oriente.

Fino all’avvento della produzione tessile industriale in Inghilterra, l’Italia fu il più importante esportatore di velluti pregiati in Europa, seguita solo dalla Francia.

Il cotone è una pianta antichissima, coltivata contemporaneamente in varie parti del mondo, sembra che la sua origine più antica risalga all’India. In Italia, viene importato nel IX secolo dai Saraceni in Sicilia.

I requisiti che ne determinano la qualità ovvero la classe della fibra di cotone sono:
La lunghezza della fibra (corta-media-lunga-extra)
Il grado che dipende dall’apparenza esterna (lucentezza, bianchezza, impurità)
Il colore (bianco, grigiastro o rossiccio) Il carattere (fibra forte, robusta, omogenea ed uniforme)
Il filato migliore sarà quindi di lunghezza extra, lucente, di colore bianco ed uniforme.

Il velluto di cotone, come alternativa al pregiato velluto di seta, viene prodotto per la prima volta a Manchester, città inglese famosa per la tessitura del cotone.
l’Opificio produce il velluto di cotone 100% con pregiato cotone mercerizzato, filato espressamente per la Maison. E’ un velluto, tessuto e tinto in pezza, totalmente privo di formaldeide o di alcun metallo pesante.
Al tatto risulta denso e morbido, alla vista è opaco con colore è intenso e profondo.
Tessuto eclettico, aggiunge un tocco di classe in qualsiasi ambiente. Perfetto per interni in stile modernista anni ’50 o Bauhaus, re-interpreta in chiave moderna un divano classico o veste perfettamente una seduta di design contemporanea. La collezione di Velluto di Cotone l’Opificio, 100% Made in Italy, propone una ricchissima cartella colori con ben 60 varianti che vanno dai colori della terra, ai colori pop, da ricche tonalità del rosso ad intense nuance di blu e verde, a sofisticati colori polverosi.

Articoli

divisore

Il Velluto di Cotone


Scegliere il tessuto giusto per il divano


Velluto di Viscosa