NaN€

NaN€

La bellezza dei tessuti d’arredamento

Pied-de-poule

Riprendiamo il nostro viaggio alla scoperta dei tessuti d’arredamento.

Tessuto: prodotto finito che si ottiene dall’intreccio di fibre tessili eseguito mediante l’operazione della tessitura.
 
Una definizione di quindici parole che racchiude in sé un universo tanto complesso quanto affascinante che diventa fondamentale al momento dell’utilizzo dei tessuti d’arredo per la personalizzazione degli interni.

Un viaggio nel tessile d’arredo in cui facciamo sempre riferimento al Tessutario, l’e-book che abbiamo scritto con il prezioso contributo di Carlotta Berta @unprogetto e Cecilia Bima
 

Cos’è il Tessutario ce lo dice Carlotta:

Un glossario dei tessuti, che non è una mera catalogazione, ma una mappa che mette in evidenza legami, senza rinunciare a porre ordine. Insomma una guida per districarsi, nel vero senso della parola, in questo universo tanto affascinante quanto sfaccettato. Un glossario che non parte dalla produzione e dalle tecniche realizzative, ma al contrario parte dall’ultimo punto del processo: il tessuto.”

In questo articolo approfondiremo il tessuto definito pied-de-poule cercando, come sempre di essere chiari ed esaustivi.
 

PIED-DE-POULE
Stoffa a disegni piccolissimi di due o più colori, simili a quadrettini irregolari che ricordano l’impronta della zampa di gallina. Il termine pied-de-poule deriva dal francese e significa appunto “zampa di gallina”.


A contribuire al grande successo del pied-de-poule Christian Dior che verso la fine anni ‘40 decise di impiegarlo nel packaging del suo celebre profumo, Miss Dior.

PIED-DE-POULE
Non è chiara l’origine di questo tessuto, il cui nome significa piede di gallina, tuttavia esiste l’ipotesi che risalga alla Scozia del XIX secolo, quando i pastori indossavano un panno di stoffa in lana caratterizzato da questa texture. Dal secolo successivo divenne molto popolare anche tra le classi borghesi che lo indossavano come simbolo di agiatezza.

  Inizialmente i colori concepiti per il pied-de-poule erano solo il bianco e il nero, tuttavia, nel tempo le tonalità si allargarono comprendendo anche il grigio e il marrone con le relative gradazioni.

  In arredamento, il tessuto pied-de-poule rimanda immediatamente al mondo della moda e ai grandi stilisti dell’ultimo secolo.

ORIGINE
Scozia

TIPOLOGIA
Armatura a batavia

COME RICONOSCERLO
Ciò che caratterizza il pied-de-poule è la sua texture inconfondibile, che viene creata tramite una armatura a batavia.

 

È importante distinguere un tessuto pied-de-poule, creato con trama e ordito di due colori differenti, da un tessuto con stampa pied-de-poule, ovvero un tessuto monocolore, sul quale viene stampata la texture tipica di questo tessuto


Articoli

divisore

La bellezza dei tessuti d’arredamento


l’Opificio per la sostenibilità


l’Opificio boutique Torino