NaN€

NaN€

Alla scoperta dei colori

Il Verde

Continua il nostro viaggio alla scoperta dei colori che, ricordiamo, non sono altro che luce, fotoni che il nostro cervello trasforma in percezioni virtuali, emozioni in grado di stimolare energie positive o negative.
 
L’uso del colore nell’interior design va oltre all’armonia che una palette ben composta può trasmettere.
 
Il verde, in particolare, è un colore davvero meraviglioso, potente e carico di vibrazioni positive. 
 
In tutte le sue molteplici sfaccettature e gradazioni, il verde trasmette una sensazione di salute e benessere, richiamando il mondo vegetale delle piante e della natura.
 
Il verde contribuisce a una sorta di equilibrio, di armonia, speranza e serenità che ci fa sentire più sicuri e più padroni della situazione.
 
Relativamente poco usato nei nostri interni, può invece trasformare una stanza e renderla un luogo stimolante, capace di aiutarci tanto a rigenerarci quanto a essere produttivi.
 
È il momento del verde!
Una ricerca pubblicata da Time a marzo 2021, sottolinea che si avverte il bisogno di riportare la natura e il paesaggio esterno all’interno delle mura domestiche.

Un altro studio dell’Interior Design at University of Arts London, ha poi evidenziato come sarà particolarmente amato l’utilizzo di tinte che richiamano la vegetazione e l’acqua: verdi, azzurri e blu in tutte le gradazioni.

In generale, le case diventano più colorate e più gioiose, ma ciò di cui abbiamo ancora bisogno, soprattutto, è calma, neutralità e naturalezza. Ecco allora che le proposte di interior design introducono molta luce solare e accenti naturali agli interni, in modo che i nostri appartamenti rimangano un'enclave di ottimismo, natura e relax.

Suggerimenti di stile Il consiglio è di cercare dei verdi che non siano né troppo chiari, né troppo scuri.

Il verde eccessivamente chiaro si lascia contaminare troppo facilmente dai colori circostanti, e potrebbe apparire molto diverso da come era nelle nostre intenzioni al variare della luce oppure se abbinato a un rosso troppo presente.

D’altro canto, un verde molto scuro può indurre una nota scomoda nell’atmosfera, come una punta di disagio.

Scelto opportunamente, invece, questo colore può diventare una risorsa notevole e contribuire ad uno stato di maggior benessere.
Scegliamo tonalità ispirate al verde naturale: dall'oliva alla salvia, all'eucalipto e alla menta.
Il verde sta diventando un colore neutro, su cui è possibile basare un intero progetto di interior design.
Un sacco di verde arriva con lo stile biofilico, “amore per la natura”, che ha l’obiettivo di inserire la natura nel nostro ambiente, sia casa che luogo di lavoro, che predilige un mix di tonalità dalla terra di muschio, pino e felci.
In generale le possibilità di abbinamento sono principalmente due:
  • 1. MONOCROMATICO, mantenendo lo stesso livello di intensità colore,
  • 2. REGOLA DELL’INCROCIO, dove trovo l’abbinamento per colore “tagliato” da un altro colore.
Ad esempio possiamo abbinare un verde chiaro, che suggerisce freschezza, vivacità e creatività, al bianco.
L’effetto visivo è piacevolmente freddo, paragonabile al gusto della menta.  Se poi questo gioco di cromie lo faccio utilizzando il tessile è ancora più semplice perché ci aiuta a rinnovare facilmente l’ambiente … volendo posso anche cambiarlo con la stagionalità e mi aiuta a definire uno stile dell’ambiente ogni volta in linea con la stagione!

Articoli

divisore

l’Opificio per la sostenibilità


l’Opificio boutique Torino


Alla scoperta dei colori