NaN€

NaN€

Cura e manutenzione di seta, cotone, velluto e lino

Cura e manutenzione di seta, velluto, cotone e lino. Come trattare le fibre naturali.

cura e manutenzione tessuti

Le fibre tessili naturali, la seta, il cotone e il lino, i materiali che privilegiamo perché più accoglienti e preziosi, sono materiali vivi che respirano, si modificano e necessitano di cure amorevoli per mantenersi al meglio.

La loro mutazione nel tempo, i piccoli difetti dovuti all’usura o semplicemente alle caratteristiche dell’atmosfera, più umida o secca, in cui vengono ospitati li rendono unici, simbolo di una casa vissuta e specchio di chi vi abita.

MANUTENZIONE delle fibre naturali: LE REGOLE D’ORO

Parlando di manutenzione dell’arredamento tessile d’interni la regola d’oro è: lavaggio a secco. E’ importante conservare i tessuti e i velluti nel loro stato iniziale il più a lungo possibile. Un tessuto nuovo è più lento a macchiarsi perché il trattamento finale di finissaggio, che preserva il tessuto, sparisce poco alla volta con i lavaggi e il tessuto diventa di volta in volta più reattivo alle macchie.

TESSUTI E VELLUTI D’ARREDAMENTO

Per mantenere i vostri tessuti e velluti perfettamente puliti e freschi è sufficiente spazzolarli regolarmente o passare l’aspirapolvere con gli appositi accessori. Tendaggi, rivestimenti e tappeti necessitano di un lavaggio a secco. Affidarsi quindi ad operatori seri e professionali.

TESSUTI E VELLUTI D’ARREDAMENTO IN SETA

Questi tessuti e velluti preziosi devono essere lavati esclusivamente a secco per mantenere inalterato nel tempo lo speciale effetto cangiante e la esclusiva brillantezza.

TESSUTI E VELLUTI D’ARREDAMENTO IN LINO

Non strofinare le macchie, ma tamponarle con una pezzuola bianca inumidita in acqua ed eventualmente asciugare con il phon. Nel caso di tappezzerie o rivestimenti murali, essendo il lino antistatico, la polvere non viene trattenuta nelle sue fibre. Sarà quindi sufficiente passare l’aspirapolvere o la spazzola e, in caso di macchie, utilizzare detergenti specifici a secco.

ARREDAMENTO SOFFICE: CUSCINI, TRAPUNTINI, COPRILETTO, POUF, MATERASSI DECORATIVI

Poche e semplici attenzioni da seguire al momento del lavaggio vi permetteranno di conservare il vostro capo l’Opificio intatto nel tempo. Per l’arredamento soffice si consiglia unicamente il lavaggio a secco presso tintorie specializzate nel lavaggio di capi delicati e preziosi. Per copriletto, trapuntini e cuscini il lavaggio dovrà essere effettuato previa trapuntatura con filo da imbastire. Per i capi realizzati in velluto di cotone eventuali ammaccature possono essere facilmente eliminate svaporando senza poggiare il ferro.
Anche per questi capi si consiglia il lavaggio a secco per mantenere inalterato il trattamento antiacqua e antimacchia.

Articoli

divisore

Idee di arredo per interni di montagna


TEXTILE DESIGN PARTY


Pouf: tendenza d’arredo