NaN€

NaN€

l'Opificio @ Maison&Objet Parigi 2024

Dove la Sostenibilità Incontra la Bellezza

Maison&Objet Parigi 2024, si è appena chiusa.

Un’edizione frizzante, punteggiata ogni giorno di sorprese, per festeggiare i 30 anni di questa manifestazione che rimane punto di riferimento mondiale per i professionisti dell’home decoration.

La nostra partecipazione alla 30° edizione di Maison&Objet è stata un'ode all'arte tessile italiana, una narrazione tangibile della nostra dedizione alla qualità e all'eleganza senza tempo.  

Come portabandiera del Made in Italy, abbiamo presentato uno stand innovativo, ideato dalla creatività di Bruno Tarsia, architetto e stylist.

La configurazione dello stand, volutamente destrutturata, ha fatto da palcoscenico per le nostre creazioni, consentendo ai tessuti di rivendicare il ruolo di protagonisti indiscussi.

L'esposizione è stata pensata non solo come una vetrina, ma come una metafora vivente del valore aggiunto che ogni pezzo l'Opificio porta con sé: una sintesi perfetta di estetica raffinata e durabilità.

Ancora una volta abbiamo messo l’accento sul nostro impegno verso la sostenibilità e la bellezza, pilastri fondamentali della nostra filosofia aziendale che si intrecciano nelle trame dei nostri tessuti d'arredo.

Lo spazio espositivo si è distinto per una palette di colori che dalle tonalità del rosa e rosso ha spaziato fino agli azzurri e blu, creando un ambiente accogliente e ricco di prospettive sorprendenti.

Focus su quattro collezioni top: la grafica 'Grid' di Roberta Borrelli, l'evocativa 'Les Intrigues' di Bruno Tarsia, l'incantata 'Montagna Magica' firmata Elisa Seitzinger, e l'avanguardia del 'Velluto Tech', materiale super-performante che ridefinisce i confini del lusso contemporaneo.
 
Bruno Tarsia ha inoltre voluto omaggiare la storica predilezione del brand per il velluto, dedicando uno spazio alle nostre collezioni di Velluto di Seta, Velluto di Cotone e Velluto di Lino - tessuti che incarnano l'apice della qualità e sono celebrati come il non plus ultra nel settore.
 
L'approccio l'Opificio è stato coerente con le direttive di sostenibilità promulgate da Maison&Objet. La struttura metallica, che incornicia delicatamente le nostre opere tessili, sarà riutilizzata o riciclata, in linea con la nostra visione aziendale che vede nell'eco-compatibilità non un'opzione, ma una responsabilità imprescindibile.

Sin dalla nostra fondazione nel 1998, poniamo infatti tra gli obiettivi aziendali l’attenzione alla sostenibilità. Un particolare impegno proprio nei confronti dell’ambiente e delle persone, che si riverbera sia sulla scelta delle materie prime e delle modalità di produzione, sia su un concetto di beni di lusso intesi come prodotti di qualità superiore e durevoli nel tempo, lontani dall’idea di “fast use”.  

Inoltre, con l’obiettivo di rappresentare il cambiamento positivo attraverso un processo produttivo sostenibile, l’Opificio ha deciso, insieme ad altre aziende della filiera tessile, di unirsi a Slow Food nella creazione di Slow Fiber, certi che l’alta qualità estetica del prodotto non prescinda dal rispetto dell’ambiente e dell’uomo.  

Gallery

divisore

Articoli

divisore

Tendenze a Maison&Objet Paris


l'Opificio @ Maison&Objet Parigi 2024


Il Feng Shui per l'armonia della casa